DINSEYLAND PARIS HA UN CONCORRENTE MOLTO SERIO   

Premetto sono malato dei parchi divertimenti e della magia che trasmettono.

Disneyland Paris mi ha sempre fatto tornare bambino per qualche giorno e ho sempre pensato che quelle emozioni si potessero provare solo li, poi per un caso fortuito, un meeting con dei colleghi sono stato invitato a Salou (tarragona) a “PortaventuraWorld” e Ferrari Land”, a circa un ora da Barcellona, e mi sono detto:beh forse il parco parigino non è il solo che sa rendermi un “pupo” spensierato. Ma procediamo con ordine.

Ci imbarchiamo Venerdi di notte sulla grimaldi lines (si di notte la nave parte con ben 3 ore di ritardo) arrivo previsto per le 23 del sabato ma arriviamo alle 2 della domenica, sbarcati nella capitale basca un autobus ci porta a PORTAVENTURA HOTEL, arrivati alle 3 in hotel prendiamo subito possesso delle camere (check-in veloce, camere stupende, spaziose e pulite) e subito a fare le ninne come direbbe mia figlia Alice.

Hotel Portaventura

La Domenica sveglia presto, le poche ore di sonno non frenano la mia curiosità di scoprire questi due parchi,  entrata direttamente dall’hotel (in perfetto stile Disneyland hotel) con la nostra card magnetica che ci permette di accedere ai parchi, alle camere e ai servizi offerti dalla struttura.

Iniziamo subito con il parco piu piccolo (se cosi si può dire) il Ferrari Land e per qualche ora ci sentiamo nel “paddock Ferrari”, simulatori, realtà virtuali e la possibilità di effettuare pit stop alle vere F1 nei box, ma quello che proprio non deve mancare se siete amanti dei giochi adrenalinici come me è il RED FORCE, una montagna russa alta 180 mt la seconda d’Europa che simula la frenata in 4g delle monoposto….SPETTACOLARE.



Ma è quando passiamo al “PORTAVENTURAWORLD” che mi si apre un mondo, aree tematizzate, giochi per i più piccoli, ma soprattutto tantissimi rollercoaster mozzafiato, per chi come me amo i giochi adrenalina, oltre allo spettacolo della parata (in tema halloween, anche questa varia a seconda della stagione) e per finire lo spettacolare show di luci, laser, fuochi pirotecnici e stantman di chiusura parco.

Tantissimi punti ristoro rendono, se ancora ce ne fosse bisogno, il tutto perfetto

Perché scegliere un parco cosi simile al parco parigino? Beh per 2 motivi fondamentali, il primo è il clima visto che a novembre si gira ancora con tshirt (e in più in estate c’è il mare e delle bellissime spiaggie a due passi dal parco), il secondo non meno importante è che a parità di servizi il parco e gli hotel costano esattamente la metà.

Piccole info se hai voglia di raggiungere questo meraviglioso posto:

- Se arrivi con il volo ci sono bus all’aeroporto che arrivano direttamente al parco.
- Se arrivi in nave o sei già in vacanza a Barcellona il treno è la migliore soluzione (la stazione dista pochissimo, ci si arriva a piedi)

Beh che altro dire, ci rivedremo moooolto presto Portaventura, grazie delle emozioni che mi hai regalato